Mutuo Prima Casa: Finanziamenti Online

Quando si richiede un mutuo prima casa e il valore di quest’ultima non basta per ottenere il capitale di cui si necessità, è possibile accendere ipoteca anche su un immobile di proprietà di un terzo garante.

Mutuo prima casa: immobili colpiti da ipoteca

La peculiarità del mutuo ipotecario è data, per l’appunto, dall’ipoteca, ossia il diritto reale che la banca pretende di avere su un bene immobile come garanzia del rimborso del capitale erogato.

Quando il mutuo viene concesso allo scopo di acquistare la prima casa, nella maggior parte dei casi il bene colpito da ipoteca è proprio quello per il cui acquisto viene richiesto il finanziamento, però nessuno vieta al mutuatario di presentare come garanzia del prestito anche un immobile diverso.

Quest’ultimo, se il mutuo è finalizzato all’acquisto della prima casa, non può ovviamente essere di proprietà del beneficiario del finanziamento, ma è detenuto da un terzo che, in questo caso, viene denominato “datore d’ipoteca”.

Vi possono essere diverse cause che inducono a ricorrere all’accensione di ipoteca sull’immobile di un terzo ma, la più frequente, riguarda la necessità di avere a disposizione un capitale superiore al valore peritato dell’immobile ”prima casa” che si va ad acquistare col mutuo.

Valore dell’immobile e limite massimo del mutuo.

La banca, nel determinare il valore dell’ipoteca chiesta a garanzia di un mutuo, somma al capitale erogato anche:

  • gli interessi concordati (vale a dire, il costo vero e proprio dell’operazione di finanziamento);
  • quelli previsti in caso di ritardo di pagamento di una o più rate;
  • le eventuali spese giudiziali necessarie per l’escussione del bene ipotecato.

Per questo motivo, l’ammontare della garanzia supera notevolmente quello del capitale chiesto in mutuo e, se dalla perizia sull’immobile non deriva un valore sufficiente, il suddetto capitale viene proporzionalmente ridotto.

Nel caso in cui il beneficiario del mutuo abbia bisogno di maggiore liquidità, e non voglia perdere i benefici connessi alla stipula di un mutuo prima casa, può prestare come ulteriore garanzia ipotecaria l’immobile di proprietà di un terzo.

Solitamente, quest’ipotesi si verifica quando i genitori garantiscono, con un immobile di loro proprietà, la solvibilità dei figli beneficiari di un mutuo “prima casa” che, altrimenti, verrebbe erogato in misura limitata.

Mutuo prima casa con estensione della garanzia sull’immobile di un terzo

Per non perdere i benefici propri del mutuo prima casa (detrazioni fiscali, tasso agevolato, riduzione degli oneri accessori) è necessario che l’ipoteca venga accesa sulla suddetta prima casa ed, eventualmente, anche sull’immobile di un terzo.

La garanzia ipotecaria concernente solo quest’ultimo bene, e non anche quello per il cui acquisto viene concesso il mutuo, farebbe perdere i predetti benefici perché cambierebbe lo scopo del finanziamento (si avrebbe, infatti, un mutuo di liquidità).

Alla stipula del mutuo, dovrà essere presente anche il terzo datore di ipoteca, sul cui bene verrà eseguita, dalla banca, una perizia di stima.

Gli oneri accessori a quest’utlima procedura e quelli inerenti le imposte ipotecarie e catastali saranno sommati alle altre voci di spesa inerenti il mutuo stesso e saranno a carico del suo beneficiario, se non diversamente pattuito.

Mutuo prima casa: diritti e doveri del terzo datore d’ipoteca

Il terzo datore di ipoteca deve concordare per iscritto con la banca che quest’ultima, prima di agire sul suo immobile, deve preventivamente soddisfare il proprio credito (con escussione) agendo sull’ipoteca accesa sull’abitazione del soggetto che ha ricevuto il capitale in mutuo.

Il terzo datore di ipoteca:

  • può godere del bene concesso in garanzia ma non può rivenderlo liberamente, analogamente al debitore principale;
  • in caso di espropriazione del bene ipotecato, ha il diritto di regresso sui beni del mutuante, sempre dopo che il credito della banca mutuataria sia stato interamente soddisfatto.

La cancellazione dell’ipoteca sul bene del terzo datore avverrà contestualmente a quella del diritto reale gravante sull’immobile del beneficiario del mutuo, ossia quando l’intero debito verso la banca risulterà estinto e quest’ultima ne rilascerà quietanza. Tale quietanza andrà comunicata, entro 30 giorni, alla conservatoria del tribunale.

Potrebbero interessarti anche questi articoli

Piccoli prestiti per invalidi civili

Chi sono gli invalidi civili

Gli invalidi civili sono le persone (di qualsiasi età ) che, a causa di una ridotta capacità fisica o mentale, non sono in grado di svolgere le comuni attività tipiche della propria età, comprese...quelle lavorative. Queste persone hanno diritto, in base a disposizioni Costituzionali, al sostegno economico se non dispongono di altri mezzi di sostentamento e pertanto ricevono dall'Inps le indennità di...accompagno, la pensione di invalidità o altri tipi di sostegno. I fondi vengono erogati previo accertamento della percentuale di invalidità. In particolare hanno diritto ai contributi...economici gli invalidi civili, i non vedenti e i non udenti. Esiste inoltre la possibilità, per chi percepisce forme pensionistiche per invalidità civile, di chiedere anche altri finanziamenti, ad esempio un prestito personale, per aumentare la...liquidità a propria disposizione.

Garanzie per la banca che concede il prestito personale

Il prestito personale può essere concesso dalle banche e dagli altri intermediari convenzionati Inps poiché le nuove pensioni di...invalidità prevedono un sistema di garanzia per le trattenute. Questo permette ai pensionati di richiedere prestiti restituibili fino a un massimo di 10 anni.

Vediamo come funziona la garanzia

L'Inps garantisce alla banca (o...all'intermediario) un quinto della pensione, col quale soddisfare le trattenute per il rimborso mensile dei prestiti inpdap. Il quinto verrà calcolato al valore netto delle imposte e di ogni altra eventuale trattenuta che gravi sulla pensione. È...inoltre prevista la possibilità di calcolare la quota garantita attraverso la cumulazione di varie pensioni di cui il soggetto sia titolare.

Garanzie per il pensionato che richiede un piccolo prestito per invalidi civili

L'Inps tutela i...pensionati in vari modi per evitare che incorrano nei rischi delle operazioni finanziarie:
  • Prevede istituti di credito e intermediari finanziari convenzionati. La lista degli istituti che aderiscono alla convenzione è...visualizzabile online;
  • Controlla che i tassi di interesse per i suoi tutelati non raggiungano livelli di usura;
  • Prevede una cifra minima (calcolata annualmente) al di sotto della quale non...sarà possibile esigere il pagamento, per assicurarsi che il pensionato percepisca una somma comunque sufficiente al sostentamento;
  • Esige che i contratti di prestito presentino l'indicazione completa di tutte le spese...previste;
  • Esclude il prelievo ai fini della trattenuta dalla pensione sociale, assegni sociali, trattamenti dell'invalidità civile, assegni ai superstiti;
  • Stabilisce la necessità di...stipulare una copertura assicurativa per il rischio di premorienza.
Contrarre prestiti con gli istituti convenzionati è più sicuro e anche vantaggioso per le parti, poiché tutte le comunicazioni utili ai fini della...concessione prestiti tra banca e Inps avvengono automaticamente.

Limiti alla possibilità di richiedere un prestito per gli invalidi civili

La pensione di invalidità può essere usata a garanzia del prestito, tuttavia esistono...alcuni limiti riguardanti il livello della disabilità. Se il soggetto soffre di malattie cardiovascolari o è reduce da ictus, non è consigliabile neanche avviare gli accertamenti medici necessari a stipulare la polizza assicurativa...necessaria alla procedura. Negli altri casi, invece, il medico curante, dopo aver visitato il paziente, rilascerà la certificazione medica per l'assicurazione. La società assicurativa valuterà caso per caso circa l'opportunità di stipulare la...polizza in base al rischio di decesso, condizione necessaria per l'erogazione del prestito.

Cosa fare per richiedere un prestito per invalidi civili?

Il soggetto titolare di invalidità civile dovrà richiedere all'Inps la...comunicazione di cedibilità, che indicherà qual è la somma a disposizione del pensionato per garantire la restituzione del prestito e l'importo massimo della rata che potrà essere prelevato. Successivamente tale comunicazione dovrà...essere presentata all'istituto bancario convenzionato prescelto per la richiesta del prestito (o all'intermediario finanziario). Una volta ottenuto il prestito, si procederà alla notifica del contratto all'Inps. Si ricorda che se...si sceglierà uno degli istituti di credito convenzionati, le comunicazioni avverranno in automatico. Da questo momento dovranno passare tre mesi prima che il recupero delle rate dalla pensione sia reso disponibile per la banca....Il prelievo avviene per via diretta dalla quota della pensione utilizzabile come garanzia.

L'Inps per i piccoli prestiti agli invalidi civili

L'Istituto Nazionale per la Previdenza Sociale si occupa di applicare il principio...Costituzionale che garantisce a tutti i cittadini la possibilità di condurre una vita dignitosa. L'erogazione delle pensioni di invalidità, degli assegni sociali e di altri fondi per il sostentamento costituiscono l'intervento...principale dell'Istituto, che tuttavia offre ai suoi pensionati l'assistenza necessaria in caso di bisogni economici più consistenti o impellenti. La garanzia Inps è riconducibile a una vera e propria cessione del...quinto che facilita la situazione del richiedente. Per quanto riguarda il comportamento delle banche, esse fissano autonomamente il limite massimo di età per poter accedere al prestito. Costituisce un requisito comune per tutti coloro...che vogliono chiedere un prestito, l'essere in regola con i tempi degli altri eventuali pagamenti a carico. Si può in conclusione affermare che la concessione del prestito personale agli invalidi civili dipende dal livello di gravità della...patologia ed è quindi una questione medica. Dal punto di vista economico esistono tutti i presupposti e le condizioni che determinano la disponibilità del credito.
Mutuo BNL Affitto Più Tasso Fisso: Offerta e calcolo rata Tante banche offrono prodotti finanziari sempre innovativi e convenienti per i propri clienti, in particolare con i mutui alcuni istituti hanno cercato di introdurre elementi di novità e di sicurezza. In particolare il Mutuo BNL Affitto più Tasso Fisso, è un prodotto molto interessante, che può attirare molta attenzione da parte di chi ha bisogno i fondi per acquistare o...ristrutturare una casa. In particolare questo mutuo prevede un tasso di interesse variabile, tasso che sarà legato ad indici di mercato di grande importanza europea, come l'Euribor. Di conseguenza anche l'importo della raMutuo BNL Affitto Più...Tasso Fissota sarà variabile, in base all'andamento sul mercato di questo indice. L'importo massimo che il mutuo andrà a finanziare sarà pari all'80 percento del valore totale dell'immobile che...si vuole comprare. Ma la particolarità di questo mutuo sta nel fatto che prevede la possibilità di avere una rata crescente: questo genere di prodotto infatti è dedicati soprattutto a color che magari non vivono un grande momento economico ma...sanno che le cose andranno meglio e allora decidono di partire con questo mutuo, che all'inizio prevede rate più basse, che pi vanno a a crescere nel corso del tempo. Il mutuo BNL affitto più può avere diverse durate, in...particolare può essere di 20,25 o 30 anni, ma non è tutto, perchè questo genere di prestito può essere mascherato da tasso fisso. Per quando riguarda l'andamento crescente della rata, si deve dire che questo non avverrà in modo immediato, ma...avverrà solo dopo cinque anni dalla data della stipula del mutuo, inoltre questo piano crescente deve essere concordato prima ancora che si firma il mutuo, quindi già si sa con netto anticipo gli aumenti della rata che il cliente dovrà affrontare....Da notare come questo mutuo, a differenza di altri messi in atto da BNL, prevedono dei costi per la loro accensione e gestione. In particolare è prevista una spesa istruttoria che può essere anche molto pesante (visto che può arrivare fino ad...un massimo di 1500 euro) inoltre la banca richiede anche spese di perizia (che possono arrivare anche ad un massimo di 800 euro), importi che naturalmente dipendono anche dall'ammontare totale del mutuo. Si deve notare che alcuni...clienti hanno trovato piuttosto complicata questa forma di mutuo, affermando che non si capisce bene il meccanismo che porta alla crescita delle rate, inoltre il capitale che si deve restituire, sarebbe troppo superiore rispetto a quello che si è...incassato dalla banca, ecco perché questa formula, sempre secondo alcune opinioni di clienti, non sarebbe tanto conveniente.
Mutui con contratto a tutele crescenti

I mutui per dipendenti con contratto a tutele crescenti

Nel 2016 sono molti i giovani volenterosi di richiedere un mutuo a un istituto di credito italiano. Tuttavia, esistono vari ostacoli, e anche molte difficoltà, che questi dovrebbero...superare per avere accesso al finanziamento. Il contratto a tutele crescenti rappresenta una delle nuove forme contrattuali previste per i lavoratori italiani, e non sempre fornisce una sicurezza finanziaria sufficiente per poter...avere accesso al prestito. Ne deriva che le banche, o gli enti di finanziamento, che normalmente concedono i soldi necessari, sono leggermente meno propensi a farlo quando a richiederlo è un dipendente assunto con contratto a tutele...crescenti. In questo modo i cittadini del genere sono fortemente limitati, in quanto non possono comprare la casa, l'automobile, oppure fare dei concreti progetti per il proprio futuro. L'aiuto finanziario delle banche o di altre...strutture che possono emanare finanziamenti simili è fondamentale e molte famiglie se ne avvalgono per porre le basi al proprio futuro. Su questo problema sono state effettuate diverse ricerche, e alcune indagini hanno confermato che la possibilità...di ottenere un mutuo pur lavorando con un contratto a tutele crescenti varia molto da banca a banca. I vari istituti di credito italiani sono privati, e spesso applicano condizioni (come durata e tassi d'interesse) diversi. Questo...significa che prima di richiedere il mutuo avendo un contratto a tutele crescenti, occorre utilizzare il web mettendo a confronto le offerte degli istituti di credito.

La concessione dei mutui a lavoratori con contratto a tutele...crescenti

Sebbene non esista una marcata differenza nel trattamento tra i lavoratori con il contratto del vecchio stampo e quelli nuovi con contratti a tutele crescenti, alcuni istituti di credito forniscono il mutuo ai lavoratori di vecchio...stampo più facilmente. Ciononostante, i mutui vengono concessi basandosi soltanto su di un fattore: la salute economica del richiedente. In tutto questo occorre comunque considerare, che molte delle banche si sono cimentate in...una politica studiata appositamente per i giovani, creando diverse opportunità, offerte particolari e altro. Nella categoria dei giovani, in questo caso, rientrano anche i dipendenti assunti con un contratto a tutele crescenti. Stando...alle statistiche, 1 banca su 5 potrebbe richiedere la firma di un garante per concedere il finanziamento più facilmente. Il garante è rappresentato da una terza persona, disponibile a pagare il debito del richiedente qualora questi si...trovasse in una situazione d'impossibilità finanziaria. Per quanto, invece, riguarda le ipoteche, le regole sono le stesse degli accordi di mutuo tradizionali. Generalmente si prevede un'iscrizione d'ipoteca su un bene immobile il cui...valore dev'essere pari a circa il 150% rispetto al valore totale del finanziamento concesso. Considerando che i valori immobiliari stanno scendendo a vista d'occhio e i tassi d'interesse sono tutt'ora ai minimi storici (e la tendenza...sembra suggerire che diminuiranno ancora), questo è il momento ideale per prendere un mutuo e acquistare una casa. Il che, a sua volta, potrebbe contribuire a rilanciare il settore immobiliare, la cui salute economica è tutt'ora in forte crisi....In ogni caso, occorre considerare anche che le nuove formule contrattuali sono in vigore da soli due mesi, un range di tempo troppo piccolo per poter trarre conclusioni certe.

Come richiedere un mutuo con contratto a tutele crescenti

Si...consiglia sempre di non fermarsi a una sola banca, ma di utilizzare il web per esaminare le offerte di più istituti di credito situati in Italia. Prima di recarsi in banca con i documenti necessari al prestito, è meglio richiedere i preventivi...online e fare tutti i dovuti calcoli mettendo a confronto fattori importanti come i tassi d'interesse, la durata, le rate mensili e così via. Una volta che si è scelto il mutuo più adatto alla propria situazione economica, si può anche...prendere in considerazione l'idea di fare il grande passo recandosi nella banca con tutti i documenti (la lista completa può essere trovata sul sito web dell'istituto di credito). Tuttavia occorre sempre stare attenti alle proprie capacità...finanziarie, e nonostante l'iter per avere accesso al finanziamento sembri molto facile e veloce, non è un atto a cui si deve prestare una scarsa attenzione.
Prestiti senza busta paga: l’offerta di Poste Italiane I prestiti senza busta paga sono destinati ai lavoratori cosiddetti atipici, ovvero a chi percepisce un compenso in base a un rapporto di lavoro a progetto o...interinale, di collaborazione stagionale o è iscritto alla cassa integrazione. Poste Italiane offre una soluzione interessante per questi soggetti: il prestito SpecialCash.

Prestito senza busta paga: le...garanzie richieste per il suo ottenimento

Chi non può comprovare la percezione di un reddito da lavoro con la busta paga, può comunque accedere al credito ma deve presentare apposite garanzie. Queste consistono nella dimostrazione...dell'incasso di un reddito certo che può avvenire con l'esibizione:
  • del CUD, se il richiedente è percettore di pensione, di sussidio di disoccupazione o è un prestatore di lavoro stagionale;
  • delle...ricevute di percezione di un compenso relativo a lavoro autonomo occasionale, collaborazione a progetto o cessione delle opere d'ingegno, unitamente alla certificazione annuale, rilasciata dal committente, attestante le ritenute d'acconto...operate;
  • altra documentazione idonea a dimostrare la percezione di un reddito certo (UNICO PF con indicazione di canoni di locazione incassati, rendite finanziarie, ovvero altri redditi diversi o di...capitale).
Tutti i percettori di compenso relativo a un contratto di lavoro a tempo determinato (compresi gli stagionali) possono ottenere un finanziamento della durata massima pari a quella del citato contratto. In ogni caso, è...possibile ricorrere alla fideiussione di un terzo, atta a garantire la solvibilità del beneficiario del prestito.

L'offerta di Poste Italiane per i prestiti senza busta paga

La soluzione offerta da Poste Italiane per chi non possiede un...reddito attestabile con la busta paga è il prestito SpecialCash. Per ottenerlo, non è necessario essere correntisti dell'ente ma bisogna possedere la carta Postepay nominativa, sulla quale verrà accredito...l'importo del finanziamento. Il capitale erogabile ha un ammontare compreso tra un minimo di 750 a un massimo di 1.500 euro e la durata del finanziamento va dai 15 ai 24 mesi. Il costo del prestito SpecialCash è pari...a:
  • 84 euro circa, se il capitale erogato è pari a 750 euro;
  • 137 euro, per un prestito di 1.000 euro;
  • 233 euro, per un finanziamento di 1.500...euro.
Tali importi sono costituiti dalle commissioni fisse mensili maggiorate dall'imposta di bollo. Il rimborso del prestito avviene su addebito diretto in un conto corrente indicato dal richiedente, tramite pagamento di un...bollettino postale o per mezzo della Postepay. Prestito senza busta paga SpecialCash di Poste Italiane: requisiti richiesti Per l'ottenimento del prestito SpecialCash di Poste Italiane è necessario:
  • avere...un'età compresa tra i 18 e i 70 anni;
  • essere titolari dei una carta Postepay nominativa;
  • esibire un documento d'identità e la tessera sanitaria in corso di...validità.
Questa tipologia di finanziamento è richiedibile anche dagli stranieri, a patto che questi, oltre ai requisiti sopra elencati, posseggano:
  • un certificato di...reddito;
  • un passaporto e il permesso di soggiorno non scaduti.
Il prestito va richiesto a uno sportello dell'ente, presso il quale dovrà essere esibita la certificazione sopra indicata e lasciata...copia fotostatica del documento attestante il reddito percepito. E' possibile esercitare il diritto di recesso dal prestito entro i 14 giorni seguenti la data di sottoscrizione del relativo contratto mentre, decorso tale termine, il beneficiario...del finanziamento può richiederne l'estinzione anticipata. Prestito di Poste Italiane per chi non possiede una busta paga:la carta Postepay. Come già detto, per ottenere il prestito SpecialCash è necessario essere titolari...almeno di una PostePay nominativa, la carta prepagata ricaricabile rilasciata da Poste Italiane. La richiesta di tale carta può avvenire anche contestualmente a quella del prestito, sempre presso lo sportello preposto ai servizi finanziari di un...ufficio postale. Per l'acquisto della Postepay servono 15 euro, di cui:
  • 5 euro rappresentano il costo della carta;
  • 10 euro sono la ricarica minima necessaria per la sua...attivazione.
Se la richiesta di prestito viene accettata, il relativo capitale sarà accreditato direttamente sulla Postepay che può essere utilizzata come bancomat (il prelievo giornaliero presso gli sportelli ATM può...arrivare fino a 100 euro), per i pagamenti online e anche per rimborsare le rate mensili del finanziamento SpecialCash, senza oneri aggiuntivi a titolo di commissioni.